Etichetta : Biologia

imprinting (da to print = stampare) 1) letteralmente significa impronta o impressione (nel senso di timbro) e in etologia il termine è stato utilizzato da Konrad Lorenz (in inglese è la traduzione del termine tedesco Prägung) per indicare il condizionamento irreversibile di certi animali che alla nascita identificano con la madre la prima figura che vedono, la prima impressione determinante; in senso lato subire l’imprinting equivale a essere plasmati, condizionati, influenzati o formati e a seconda dei contesti si può rendere di volta in volta con impronta, caratteristica, condizionamento, educazione o insegnamento, influenza, traccia; es. dai giornali: “Il famoso cuoco lascia il suo imprinting in ogni piatto” = la sua impronta, segno caratteristico, stile; “le decorazioni hanno un forte imprinting multietnico” = impronta, caratterizzazione, caratteristica. In senso figurato l’imprinting può designare l’educazione, la formazione (es. il liceo classico gli ha lasciato un imprinting). 2) Nel linguaggio della moda e dei parrucchieri è anche una tecnica di colorazione dei capelli con un disegno o un motivo letteralmente impresso o stampato sui capelli, dunque in senso lato, passando dalla tecnica di colorazione al risultato, è una decorazione dei capelli o un disegno su..

Leggi tutto

inbreeding 1) in italiano si può esprimere benissimo con analoghi tecnicismi come inincrocio o endogamia, e in parole più semplici con riproduzione tra consanguinei; 2) in zoologia è una tecnica di riproduzione artificiale per selezionare nuove varietà, quindi anche una selezione artificiale, un incrocio o ibridazione tra consanguinei o individui geneticamente affini; 3) in natura è un fenomeno che riguarda spesso popolazioni di animali che vivono in ambienti delimitati (per es. un’isola) o in gruppi ristretti e chiusi, e la riproduzione tra consanguinei rappresenta un problema per il ricambio genetico; es. tratti dai giornali: “Gli orsi bruni marsicani soffrono di inbreeding” = di endogamia, o dell’accoppiamento tra consanguinei (e del problema del ricambio genetico); “Nuove prove per l’ipotesi di inbreeding fra Homo Sapiens e Homo di Neanderthal” = di ibridazione, di accoppiamenti, d..

Leggi tutto

krill in italiano si può indicare tecnicamente con crostacei planctonici, o microcrostacei, cioè i crostacei microscopici, che fanno parte del plancton di cui si cibano ..

Leggi tutto

marker (da to mark = marchiare) 1) in italiano si dice più chiaramente evidenziatore, il pennarello colorato che non copre ma evidenzia; 2) in biologia e in medicina, invece, si può dire meglio marcatore, cioè una sostanza la cui presenza è indice di determinate ..

Leggi tutto

mobbing è un termine coniato da K. Lorenz nell’ambito dell’etologia per descrivere l’atteggiamento aggressivo (un assalto collettivo) con cui alcuni animali escludono un membro dal gruppo, dunque un’emarginazione, un allontanamento. Per estensione, nel linguaggio comune e anche in quello delle sentenze, l’anglicismo ha assunto il significato di comportamento vessatorio soprattutto nell’ambiente del lavoro, anche se nei Paesi anglofoni è poco usato in questo senso. Dunque indica le angherie, le persecuzioni sul posto di lavoro, l’ostracismo, le violenze psicologiche, le vessazioni, i dispetti, il rendere invivibile l’ambiente lavorativo, l’ostacolare e l’isolamento di un dipendente o di un membro di un gruppo, l’emarginazione, la mortificazione, lo scredito e ogni tentativo di allontanarlo (cfr. → bossing e st..

Leggi tutto

outcross in italiano si dice più propriamente esogamia, cioè in etnologia la tendenza nei gruppi ristretti o tribali al matrimonio con individui di gruppi esterni, oppure in biologia un tipo di riproduzione artificiale ottenuta con l’accoppiamento di individui dissimili, per favorire la varietà ..

Leggi tutto

pool 1) in italiano indica un gruppo di persone, una squadra che lavora per un unico scopo, per es. il pool di mani pulite = di magistrati che indagavano sulla corruzione, oppure il pool antimafia, un pool di ricercatori (cfr. → team e staff). 2) In altri contesti si riferisce a un organismo internazionale che gestisce in comune materie prime o servizi, per es. il pool del petrolio; 3) in senso lato è anche un consorzio, una cordata, un’alleanza o un cartello tra imprese che stabilisce i prezzi o la politica di mercato. 4) In biologia il pool genetico è il corredo genetico e cioè l’insieme d..

Leggi tutto

rewilding in italiano si dice rinaturazione (attestato sin dall’Ottocento, o rinaturalizzazione), e cioè il rinaturare o rinaturalizzare che designa gli interventi per ripristinare le condizioni naturali e originarie di un territorio o di un ecosistema. Esiste anche il verbo rinselvatichire (= riportare allo stato selvatico) e il conseguente rinselvatichimento. L’anglicismo si sta diffondendo in seguito a un progetto internazionale dell’organizzazione indipendente Rewilding Europe, es. dai giornali: “Il ‘safari’ più bello? Nell’Europa del rewilding”, La Stampa, 23/05/2017; “In Europa tornano gli animali selvaggi. Si chiama rewilding. È il reinselvatichimento di grandi aree del Vecchio Continente”, L’Espresso, 1..

Leggi tutto

specimen (anglolatinismo) in italiano 1) si può dire campione, saggio, modello, per es. un’anteprima di un’opera editoriale distribuita per fini pubblicitari (cfr. → snippet), dunque una pagina o un fascicolo dimostrativo o promozionale; 2) nel linguaggio bancario è la firma campione, il modello della firma depositata per i confronti di autenticità, dunque la campionatura della firma autografa che si può dire anche deposito della firma; 3) in botanica o biologia sono anche gli esemplari di una collezione, dunque i reperti di una campionatura, una raccolta di esemplari (es. “Carabinieri Forestali: sequestrati 8.868 specimen, esemplari vivi, morti o parti derivate”); 4) lo specimen fisico in italiano si può dire caratteristica fisica, corporatura (es. “uno specimen fisico ideale compreso tra i 180 e i 190 cm di altezza”; “Evans porta in campo una fisicità e un controllo di palla quasi unici per quello specimen fisico” = stazza, corporatura; “una squadra dal particolarissimo specimen fisico e dall’età media molto bassa in tutti i suoi m..

Leggi tutto

Pagina 2 di 3
1 2 3