Etichetta : Droghe

doping (da to dope = drogare) si può anche dire dopaggio o drogaggio; si riferisce all’assunzione di sostanze vietate da parte degli atleti per migliorare le proprie prestazioni, ma è usato anche in senso lato: per es. il doping amministrativo, cioè l’evidenziare (sopravvalutare, pompare, ingigantire, millantare) i dati positivi del bilancio. Ha generato dopare, dopato, dopante e ..

Leggi tutto

flash 1) in italiano è letteralmente il lampo (di luce) per l’illuminazione fotografica, che un tempo si otteneva con il magnesio, prima dei dispositivi elettrici che generano il lampo elettronico. Indica anche il dispositivo fotografico quindi il lampeggiatore. 2) Nel linguaggio giornalistico un flash è invece una notizia lampo, un aggiornamento tempestivo, in tempo reale (un flash di agenzia cioè una notizia dell’ultim’ora), e anche una comunicazione molto breve e rapida, un annuncio o dispaccio; 3) in senso lato può indicare un ricordo improvviso, per es. ho avuto un flash, cioè un’idea, un’illuminazione (mentale) e, riferito agli effetti di una droga, può indicare un’immagine improvvisa o una visione, un’allucinazione. Ha generato semiadattamenti come flesciare, cioè provocare sorpresa, agitazione, turbamento, flesciarsi cioè essere sotto l’effetto di una droga, e f..

Leggi tutto

overdose in italiano si può dire anche sovradosaggio, quantità eccessiva, assunzione smodata, riferito alle dosi di eroina che si rivelano spesso mortali, dunque anche dose mortale, es. “morto di overdose”; in senso figurato l’anglicismo è esteso anche ad altri ambiti con senso metaforico e talvolta scherzoso, con il significato di scorpacciata, abbuffata, per es. un’overdose..

Leggi tutto

Pagina 1 di 2
1 2