cherry picking (letteralmente raccolta di ciliegie) 1) in psicologia designa una percezione distorta, una distorsione cognitiva dovuta a preconcetti, un pregiudizio cognitivo, un preconcetto, una trappola mentale, un errore di giudizio o valutazione, una convalida (o conferma) soggettiva nota anche come effetto Forer o Barnum (dal nome di due studiosi che hanno indagato), vedi anche → bias; 2) nella retorica o nella comunicazione (medica o scientifica) si riferisce invece a una manipolazione voluta dei fatti che mostra solo gli esempi positivi omettendo quelli che non fanno comodo, dunque equivale a un protocollo pseudoscientifico, ad argomentazioni tendenziose, surrettizie o sornione (che sotto la maschera innocente celano l’inganno). In senso tecnico si può dire fallacia dell’incompletezza (o dell’evidenza incompleta), e più in generale argomentazione incompleta, distorta, deformata, tendenziosa, artificiosa, di parte, parziale, partigiana, faziosa, viziosa o viziata, una pseudoargomentazione o una manipolazione dei fatti (cfr. → fake news), quindi una casistica di comodo, militante e non obiettiva. Il meccanismo retorico è stato anche definito scopa di Occam (un modo di nascondere i fatti indigesti sotto il tappeto in contrapposizione al “rasoio di Occam” per cui tra due spiegazioni la migliore è sempre quella con il minor numero di passaggi, la più semplice ed economica); 3) in economia può indicare gli investimenti basati solo sui parametri più affidabili su lungo termine, dunque gli investimenti a basso rischio o più sicuri; 4) talvolta l’espressione è utilizzata anche per indicare la prassi dello “strappare il personale” migliore alle aziende concorrenti, dunque sottrarlo, accap..

Leggi di più

shrinkflation (parola macedonia composta da to shrink, restringere + inflation, inflazione) in italiano si dice sgrammatura o riporzionamento, ed è una tecnica commerciale che consiste nel ridurre la quantità di un prodotto senza modificarne il prezzo, mantenendo lo stesso imballaggio, o rimpicciolendolo, in modo che il consumatore non noti la diminuzione. Si tratta di una pratica ingannevole che ha suscitato polemiche e inchieste, es. “Cos’è la shrinkflation, il fenomeno che rimpicciolisce le confezioni (ma non i prezzi)” (Altroconsumo 23/6/23); “Aiuto, mi si è rimpicciolita la confezione! Così la Shrinkflation svuota il carrello” (La Repubblica 21/6/23); “Shrinkflation o sgrammatura: quando il rincaro c’è, ma non si vede” (Il Fatto Alimentar..

Leggi di più

puk

puk (acronimo di Personal Unblocking Key) è un codice di sblocco del → pin per esempio di una scheda telefonica (cfr. → sim). Entrambi sono chiavi di sicurezza o codici per dispositivi o servizi, e di solito il codice personale (pin) si blocca dopo 3 tentativi di accesso errati, e per ripristinare il sistema occorre il codice di sblo..

Leggi di più

fax è l’abbreviazione che ci arriva dall’inglese di facsimile telegraphy, cioè l’apparecchio (telecopiatrice o telefax) in grado di trasmettere una copia esatta (dal latino fac simile = fare/rendere simile). Nella seconda metà del ‘900 il fax è diventato anche il documento inviato o la copia trasmessa con questo sistema (mandami un fax = inviami una copia). Ha generato il ver..

Leggi di più

milestone (lett. pietra miliare) in ambito gestionale ed economico viene usato per indicare le tappe, i traguardi o gli obiettivi intermedi di un progetto, dunque le fasi salienti, i gradini raggiunti, i risultati parziali; es. “Per la quarta rata del Pnrr non raggiunte 16 ‘milestone’ (riforme e/o investimenti). (…) Sarebbero ben sedici le milestone non raggiunte al 30 giugno 2023 rispetto agli obiettivi previsti” (askanews, ..

Leggi di più

service learning, in italiano apprendimento per il servizio, è una proposta pedagogica strutturata attraverso l’apprendimento, l’educazione e la formazione civile orientata alle azioni solidali e di volontariato per la comunità. In senso lato corrisponde a un’educazione civica o sociale, a un’istruzione e formazione sui temi del sociale, a una cultura della solidarietà e della partecipazio..

Leggi di più

overconfidence in italiano indica l’atteggiamento di chi ha un’eccessiva sicurezza di sé (la troppa fiducia o confidenza), che induce a sopravvalutare le proprie capacità (se è fatto in modo ostentato corrisponde a sicumera) e a sottovalutare le situazioni. Es. “La tragedia dello Chaberton, la minaccia nascosta dell’overconfidence. Erano tutti esperti della montagna, i tre morti di ieri, ma proprio questo rischia talvolta di essere il pericolo (la Repubblica, 18/2/2017). Circola in vari ambiti, in quello psicologico può riferirsi alle trappole mentali e ai pregiudizi cognitivi; in economia e finanza può riguardare le valutazioni e le previsioni eccessivamente positive (“Finanza, l’overconfidence dei consulenti resta impunito: perciò sbagliano serenamente le previsioni”, Il Fatto Quotidiano..

Leggi di più

jumpscare, letteralmente è un salto (jump) per lo spavento (scare), e designa una tecnica impiegata nelle pellicole o nei videogiochi per spaventare lo spettatore attraverso immagini o azioni improvvise, attraverso colpi di scena spaventevoli (es. “Film horror, sette jumpscare agghiaccianti per un brivido estivo”, Wired, 24 lug 2022). In altre parole indica un salto di paura, uno spavento improvviso, un sobbalzo, sussulto, trasalimento, colpo di paura o di brivido, e più in generale la tecnica del far sobbalzare, dello spaventare a tradimento, del colpo di scena che a..

Leggi di più