Etichetta : Psicologia

bias (lett. inclinazione, deviazione) 1) nel linguaggio scientifico indica una distorsione delle misurazioni dovuta a un errore sistematico, dunque si può di volta in volta dire errore sistematico o metodologico, distorsione dei risultati; 2) in statistica è una deviazione dalla media, una tendenza a deviare dai valori normali, e talvolta viene usato per indicare semplicemente una tendenza (cfr. → trend), es. “Il mercato è caratterizzato da un forte bias per l’Eurozona” = tendenza positiva, incremento; 3) in psicologia è la distorsione di un giudizio dovuta a preconcetti, dunque una distorsione cognitiva o di giudizio (a volte detta bias cognitivo), una percezione distorta, cioè un pregiudizio, preconcetto, trappola mentale, errore di giudizio o valutazione, es. “Si sfruttano i bias cognitivi, in pratica degli errori del nostro sistema percettivo e cognitivo” (Blog di Beppe Grillo); un confirmation bias, o bias di conferma è un pregiudizio di conferma, per es. ciò che ci porta a circondarci di persone che la pensano come noi ignorando le altre, o anche il basarsi solo su ciò che conferma le idee preesistenti; un bias comportamentale è un comportamento pregiudiziale, dovuto a pregiudizi, un comportamento erroneo (es. “Uno dei più forti bias comportamentali porta a procrastinare nel tempo le decisioni chiave”); 4) in elettronica è una polar..

Leggi tutto

borderline è un aggettivo che in italiano equivale a sulla linea di confine e si può esprimere di volta in volta con al (o sul) limite (es. situazione o esperienza borderline) e anche a rischio (di psicopatologie, per es. personalità bo..

Leggi tutto

comfort zone, adattata anche in zona di comfort o di conforto, nella psicologia comportamentale è una condizione mentale, una predisposizione a vivere in modo abitudinario, di inerzia, rassicurante, dunque una zona di sicurezza, d’agio. Può avere un valore positivo di traguardo, conquista della tranquillità, dell’agiatezza, ma più spesso negativo: una vita piatta o abitudinaria, una tana rassicurante e protetta ma che impedisce di vivere a pieno. Uscire dalla zona di comfort significa dunque mettersi in gioco, alla prova, sfidare la vita, spezzare le ..

Leggi tutto

counselling (anche counseling) in italiano è più chiaramente una consulenza per l’orientamento professionale, o più in generale un servizio di orientamento, sostegno psicologico, una terapia o un corso motivazionale per chi manifesta disagi sociali e viene così reintegrato nella società e nel mondo del lavoro; in altri casi il counselling è volto a individuare, motivare, coltivare e potenziare le proprie attitudini e la propria autostima, dunque: una terapia per l’autostima, un’assistenza o un sostegno motivazionale, un corso o una consulenza per l’autoriqualificazione o l’a..

Leggi tutto

insight (lett. discernimento, intuizione) 1) in psicologia indica la percezione immediata della realtà, dunque la capacità di intuito (o l’introspezione, quando è rivolta al sé). 2) Sui mezzi di informazione sta prendendo piede un nuovo significato che deriva dal fatto che molte piattaforme sociali, per es. Facebook, hanno introdotto i grafici di analisi delle pagine che hanno chiamato insight, dunque il termine circola oggi con il significato di dati sensibili, analisi degli utenti, profilazione; es. dai giornali: “Una nuova piattaforma di marketing che fornisce una serie di insight per gli inserzionisti” = strumenti di profilazione; “La raccolta degli insight sui consumatori tramite i cookies” = dati sensibili, informazioni comportamentali; “Grandi quantità di dati al fine di elaborare insight in tempo reale” = grafici, analisi di mercato; “L’importanza di tag geografici e insight comportamentali” = informazio..

Leggi tutto

no blame approach (no blame = senza colpa e approach = approccio) è un’espressione che in italiano si può dire più chiaramente metodo approccio non punitivo, non colpevolizzante, o anticolpevolizzazione, e cioè un approccio che prevede la responsabilizzazione e non la ..

Leggi tutto

Pagina 1 di 2
1 2