bottom-up

bottom-up (in antitesi a → top-down) si può dire dal basso (verso l’alto), e l’anglicismo circola con questo significato in molti ambiti in espressioni come: approcci, modelli, processi, strategie bottom-up o top-down (cioè dal basso o dall’alto). In psicologia i processi bottom-up sono quelli automatici, istintivi, non sempre controllabili volontariamente (dal basso = involontari); nelle imprese gli approcci dal basso sono quelli che recepiscono le esigenze e i contributi direttivi dei lavoratori, o che sono orizzontali (contributi che arrivano da attori sullo stesso piano); nella finanza gli investimenti bottom-up indicano la diversificazione del portafoglio; in informatica gli approcci dal basso partano dalla risoluzione dei problemi particolari e dai dettagli per poi risalire al generale.




Una risposta a “bottom-up”

Lascia un commento