Categoria : Linguaggio aziendale

ready made (lett. pronto all’uso) 1) nel linguaggio dell’arte indica un oggetto decontestualizzato dal suo stato funzionale originario e utilizzato come opera d’arte (per. es. l’orinatoio di Duchamp), dunque in italiano un oggetto ready made si può dire decontestualizzato, elevato a opera d’arte. 2) In senso più generale può indicare anche un oggetto prefabbricato, di serie, privo di caratteristiche originali, pronto all’uso (per es. un vestito rea..

Leggi di più

rebranding (cfr. → brand) è la rivitalizzazione di un marchio o dell’immagine di un’azienda (nome, logotipo, identità aziendale…), talvolta indicata con il ribrandizzare (non registrato dai dizionari), e cioè il rilancio, rinnovamento, revisione, rifacimento, talvolta anche ringiovanimento o svecchiamento di marchio, logo o immagine di una società. Es. “Il rebranding degli hotel avrà luogo contestualmente alla chiusura dell’accordo (..) che passeranno sotto la nuova insegna rispettivamente entro giugno” (Il Sole24 ore ..

Leggi di più

referee (lett. chi riferisce, referente) 1) nel linguaggio sportivo è l’arbitro superiore, principale, supremo, capo, il garante dell’arbitraggio che decide per es. in caso di contestazioni sull’operato degli arbitri; in senso lato è un arbitro, e l’anglicismo compare in locuzioni come → video assistant referee cioè l’assistente al video dell’arbitro (in campo); 2) nell’editoria può essere chi valuta la pubblicazione di un libro o di uno studio, quindi di volta in volta un lettore (nell’accezione della figura professionale dell’editoria) o un esperto in materia, un consulente editoriale, un direttore di collana o editoriale (cfr. → editor); 3) in altri contesti può essere un garante o un referenziante, cioè chi fornisce le referenze per es. di un candidato su..

Leggi di più

Page 1 of 2
1 2