Categoria : Linguaggio fiscale

ticket 1) in inglese è biglietto o tessera, e in italiano si usa spesso come sinonimo di biglietto, scontrino, ricevuta (per es. la ricevuta delle scommesse sui cavalli) o anche tagliando, cedola, talloncino; 2) nell’ambito sanitario e burocratico è anche la tassa o la quota da pagare per un servizio assistenziale (il ticket sanitario, il ticket da pagare negli ospedali, l’esenzione dal ticket) dunque il contributo sanitario, il pagamento (convenzionato) per le prestazioni; 3) nel linguaggio aziendale corrisponde anche a un buono, soprattutto un buono pasto..

Leggi di più

voluntary disclosure (voluntary = volontario e disclosure = rivelazione) in italiano si può dire dichiarazione o collaborazione (anche regolarizzazione o ammissione) volontaria, cioè una sorta di autodenuncia per fare rientrare legalmente i patrimoni detenuti illecitamente all’estero, dunque è il rientro (volontario) dei capitali (detenuti) all’estero previsto da un procedimento legislativo di sanatoria (D.L. n. 4 del 28/01/2014 e Legge n. 186 del 15/12/2014), che in senso lato è un condono..

Leggi di più

voucher in italiano si può dire tagliando, buono, ricevuta, giustificativo, un tempo riferito soprattutto ai servizi prepagati delle agenzie turistiche, oggi diffuso in ambito lavorativo come ricevute di pagamento soprattutto del lavoro occasionale, in italiano: buo..

Leggi di più

Page 6 of 6
1 4 5 6