hate speech

hate speech in italiano è tradotto con incitamento all’odio, e nella giurisprudenza statunitense indica discorsi e parole che hanno il solo obiettivo di manifestare odio, disprezzo e intolleranza verso qualcuno, dunque una serie di insulti, una campagna di diffamazione. L’espressione, connessa al concetto di odiatore (cfr. → hater), sulla stampa italiana designa di frequente la cultura dell’odio, l’odio mediatico o i commenti offensivi e potenzialmente dannosi, talvolta razzisti, sessisti, discriminatori e spesso attuati attraverso la Rete : le parole o i discorsi di odio.




2 commenti su: hate speech

Lascia un commento