cluster [→ clusterizzare ]

cluster 1) in inglese ha tanti significati che a seconda dei casi rimandano al grappolo (cioè a elementi collegati tra loro, per es. un cluster di aziende, cioè un gruppo, insieme, agglomerato) oppure a un settore o blocco. Durante la pandemia da coronavirus del 2020 l’anglicismo è diventato comune per indicare un focolaio delle infezioni. 2) In genetica è una sequenza di geni; 3) in astronomia, in italiano si dice più propriamente un ammasso stellare (soprattutto un ammasso globulare). 4) In informatica: in un disco rigido, indica un insieme di settori contigui, oppure un insieme di elaboratori collegati, dunque una rete di computer. Ha generato il verbo clusterizzare, che in informatica significa collegare (o connettere) più elaboratori in un sistema integrato, e in statistica segmentare le analisi.

IN FRANCESE
La parola circola con vari significati e in vari contesti anche in francese e il Nuovo dizionario degli anglicismi dell’Osservatorio Europeo del Plurilinguismo la marca come “da bandire” in favore degli equivalenti francesi.

IN SPAGNOLO
In spagnolo la parola è stata adattata e assimilata in clúster. Per saperne di più: Italiano Urgente di Gabriele Valle.

3 commenti su: cluster [→ clusterizzare ]

    • Grazie Carlo. Sì la nuova accezione che si è affermata durante la pandemia è quela di “focolaio”. Era da un po’ che mi ripromettevo di aggiornare la voce, e con l’occasione ho aggiunto anche questo sgnificato che al momento è il più comune. Un saluto.

LASCIA UN COMMENTO

*

code