4 commenti su: abstract

  • Buongiorno prof. Zoppetti,,
    le segnalo che nella traduzione dell’anglicismo “abstract”, come ultima alternativa – in italiano -si legge “compenso”.

    Penso che sia un refuso, forse dovrebbe essere “compendio”. Mi sbaglio ?

    Con i migliori saluti.
    Antonio Cavallo

    • Grazie infinite per la segnalazione di questo refuso che ho subito corretto! In questo lavoro titanico e ancora in fase Beta contiamo molto sulle segnalazioni di queste sviste da parte dei lettori. Le sono riconoscente.

  • Buongiorno e grazie per l’ottima iniziativa. Tra le alternative ad “abstract” mi sentirei di aggiungere “sinossi”, se non è un termine troppo “letterario”.
    Mi lascia invece perplesso “estratto”: a mio avviso un estratto è un frammento (di qualunque lunghezza) preso integralmente da un’opera, un documento o una ricerca. Può darsi però che talvolta assuma per estensione il significato di “abstract”.

    Best regards 🙂
    Giuliano Mazzocchi

  • Grazie Giuliano, ho accolto con piacere il suggerimento di aggiungere “sinossi”. Difendo invece l’alternativa “estratto” che richiama proprio “abstract” (Zingarelli: “vc. ingl., per abstracted, propr. ‘estratto’”), e anche il Devoto Oli lo definisce come: “Compendio ottenuto mediante la trascrizione dei dati essenziali di uno scritto o di un documento”. Un saluto.

Lascia un commento