ring

ring (lett. anello) 1) nel pugilato, in italiano si dice anche quadrato, e in senso lato salire sul ring equivale a disputare un incontro, mentre abbandonare il ring significa ritirarsi dal pugilato, appendere i guantoni al chiodo; 2) nell’ippica è il recinto dell’ippodromo dove sfilano i cavalli dopo la gara; 3) nel linguaggio economico indica un accordo o un cartello di oligopolio fra imprese, cioè un accaparramento, incetta, immagazzinamento, accumulo di merci con lo scopo di sottrarre il prodotto dal mercato e farne alzare il prezzo; 4) nell’industria tessile in italiano si dice più propriamente filatoio ad anello; 5) come abbreviazione di ring road, ring è anche una circonvallazione, un raccordo anulare, o una tangenziale cittadina (anche se propriamente non si tratta di un anglicismo, ma di un termine di derivazione dal tedesco); 6) si usa anche per indicare una pista automobilistica, un circuito per gare motoristiche.




Lascia un commento