reverse charge

reverse charge in italiano si dice più propriamente inversione contabile, cioè il meccanismo di applicazione dell’IVA (art. 17, comma 6 del Dpr 633/1972) per cui il compratore (cessionario di beni o di servizi), se soggetto passivo di imposta (imprenditore o professionista) nel territorio dello Stato, è tenuto ad assolvere l’imposta in luogo del venditore (cedente o prestatore di servizi). Lo scopo è di evitare la detrazione nel territorio dello stato dell’IVA applicata da fornitori esteri e incassata da Stati esteri.




Lascia un commento