rack

rack (lett. rastrelliera) in italiano un tempo indicava il mobiletto dell’impianto stereo, ma oggi si usa soprattutto in informatica per indicare il telaio, la scaffalatura o l’armadietto che contiene vari dispositivi, dunque è un alloggiamento modulare di dimensioni codificate pensato per contenere numerosi calcolatori in serie o numerosi dispositivi elettronici modulari.




2 commenti su: rack

  • Sono riuscito più volte a fare togliere fonemi angloamericani da articoli di giornale e sono da solo. Sono riuscito a fare togliere anche qualche ” unboxing” e ” street food” da you tube….ecc…se si concertasse assieme tra tutti i “difensori ” della lingua italiana una vera e propria onda anomala di lettere elettroniche sui più importanti quotidiani italiani? E su vari siti internet? Mi piacerebbe entrare in contatto diretto con le persone che frequentano questo sito.

    • Grazie Carlo, un lavoro benemerito il tuo, e soprattutto concreto e utile. Quello che dici sarebbe bello, l’avevo anche proposto in un libro del 2017, ma per il momento organizzare una forma di protesta di massa è complicato, anhe se è uno dei punti del porgramma degli “Attivisti dell’italiano”. Per adesso abbiamo in essere una petizione a a Sergio Mattarella. Ma in futuro, chissà, mi piacerebbe riuscire a farlo. Bisogna partire da una massa critica significativa, però, per non disperdere l’iniziativa. Nel frattempo ogni proposta isolata è sempre qualcosa!

Lascia un commento