man

man in italiano è uomo, e anche se non è una voce a sé nei dizionari l’anglicismo è noto a tutti perché compare in numerosi composti (anche da suffissoide) come → anchor man, barman, bluesman, businessman, cameramen, gentlemen, salesman, showman, stuntman…; talvolta genera pseudoanglicismi come → recordman, o è presente nel nome di personaggi come superman o spiderman (= l’uomo ragno), e ricorre in locuzioni come → one man show, self-made man, yes-man

Una risposta a “man”

  • Segnalo la parola macedonia “mansplaining” (man + explaining), per cui sono stati coniati i traducenti “maschiarimento” e “minchiarimento”.

    Questo neologismo indica una forma di “paternalismo sessista”, quando un uomo dà spiegazioni non richieste all’altro sesso, con accondiscendenza, in maniera eccessivamente semplificata, presupponendo che la donna sia ignorante sull’argomento.

LASCIA UN COMMENTO

*

code