failover

failover è letteralmente il superamento di un guasto che avviene attraverso la ridondanza o l’eccedenza dei dispositivi. In informatica si usa per indicare i sistemi di funzionamento basati su un secondo componente che entra in funzione in caso di malfunzionamento del primo, quindi può essere un’eccedenza o una ridondanza di componenti in caso di cedimento di quello principale (sul modello del francese “redondance des matériels”), una commutazione in caso di errore o un sistema di tolleranza di errore (sul modello delle traduzioni spagnole “tolerancia a fallos” e “conmutación por error”), e in alcuni contesti si può esprimere semplicemente con ridondanza o eccedenza (es. shared disk failover cluster = settori contigui ridondanti su disco condiviso).




Una risposta a “failover”

  • Grazie a Giovanni Pedrolini che ha segnalato questo anglicismo indicandone il significato, il contesto e le alternative di “ridondanza” ed “eccedenza”.

Lascia un commento