call

call (lett. chiamata) 1) in italiano si esprime più chiaramente con chiamata o telefonata. 2) Talvolta indica invece un concorso, una gara o una sfida pubblica in cui i partecipanti sono “chiamati” a realizzare qualcosa, quindi in italiano si può dire anche invito (es. dalla stampa: “Aperta la call per la realizzazione del logo del Comune” = la gara; “Programma Europa per i cittadini, call 2018: aperto l’invito 2018 del Programma Europa per i cittadini finalizzato a promuovere la collaborazione fra città e comuni”). L’anglicismo circola in molte locuzioni come → call center, call-to-action, call-girl




Lascia un commento