rate

rate, nel linguaggio bancario e della Borsa, in italiano si può dire tasso, quota o anche stima, valutazione, punteggio, percentuale (es. dai giornali: “il rate di successo è salito al 19%, a fronte di una media del settore intorno al 6%”; “Oro in discesa sotto il peso del dollaro: il rate si è portato al valore più basso dal 2000”). L’anglicismo circola anche nel linguaggio della Rete in locuzioni come → conversion rate (tasso di conversione) o bounce rate (frequenza di rimbalzo).




Lascia un commento